Assoutenti, prorogate mercato tutelato

Assoutenti e gas

Assoutenti

Il fatto

  • L’associazione teme un rincaro vertiginoso dei prezzi di luce e gas.
  • Difatti, il report delle tariffe del mercato libero é a dir poco allarmante.

Paura

  • Timori per l’imminente fine del mercato tutelato; che; per l’energia elettrica di microimprese e condomini ,scatterà tra meno di due mesi: l’1 gennaio 2023. La stessa data  terminerà anche la tutela per le forniture di gas delle famiglie.

Il portale

  • Secondo l’ultimo monitoraggio sulle offerte presenti nel Portale Offerte di Arera; lle tariffe praticate sul mercato libero di energia e gas risultano sensibilmente più elevate rispetto a quelle del mercato tutelato . Assoutenti,  in particolare ,sottolinea che  i contratti a prezzo bloccato; quelli cioè dove le tariffe di luce e gas risultano fissate per un determinato periodo di tempo; appaiono addirittura proibitivi; raggiungendo un costo medio annuo di 5.077 euro a famiglia per il gas (consumo annuo 1.400 smc) ; e 2.429 euro per l’elettricità (consumo annuo 2.700 kwh).

Confronti

  • Nella specie; confrontando tali dati con le tariffe in vigore sul mercato tutelato;il divario risulta abnorme: per un contratto a prezzo fisso il gas costa sul mercato libero in media il 166% in più ;con una maggiore spesa da +3.173 euro a famiglia; +124% la luce; con un aggravio da +1.346 euro annui a nucleo. Forbice che si riduce per i contratti a prezzo variabile: per tale tipologia di bollette il mercato libero costa in media il 23,8% in più del tutelato per il gas, +18,1% la luce”.

Poca cosa

  • Non a caso ; rileva Assoutenti ;per il gas solo il 3,1% delle 572 offerte sul mercato libero presenti sul Portale di Arera risulta più conveniente rispetto al mercato tutelato ;in totale 18 offerte più convenienti: 12 a prezzo variabile, 6 a prezzo fisso). Percentuale che sale al 9,4% nel settore dell’elettricità ;ma solo lo 0,9% riguarda i contratti a prezzo fisso”.

Conseguenze

  • Per tali motivi, secondo l’associazione,
  •     “Il Governo deve necessariamente tenere conto di tale abnorme divario per tutte le decisioni che adotterà in ambito energetico … Anche perché, “Con l’imminente fine del regime tutelato, le famiglie verranno proiettate in un mercato; quello libero; dove le tariffe e le condizioni economiche sono estremamente più svantaggiose; con inevitabili aggravi di spesa.

RichiESte

  • Assoutenti, quindi,  si é  rivolta , con un appello ; al Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ;e al Premier; affinché si vari subito una proroga del mercato tutelato gas; almeno fino al gennaio 2024, come per la luce; con possibilità di ulteriori rinvii se dovesse proseguire l’emergenza in atto. Tutto questo per salvare famiglie e imprese dai costi insostenibili del mercato libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RSS
Follow by Email
Pinterest
Pinterest
fb-share-icon
LinkedIn
LinkedIn
Share
Instagram
Telegram
WhatsApp
WhatsApp chat