Crea sito

Voucher per Reddito di cittadinanza

image_pdfimage_print

Voucher in attivo per chi percepisce il reddito di cittadinanza

Il voucher per i beneficiari del reddito di cittadinanza

  • Voucher in arrivo per chi percepisce il reddito di cittadinanza. Ancora qualche tempo e presto sarà attivo l’assegno di ricollocazione destinato ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza.
  • Un emolumento, questo, che potranno utilizzare tutti gli enti che offrono servizi di assistenza personalizzata ed intensiva, per la ricerca di un lavoro. Pertanto, hanno diritto al voucher: tutti i  beneficiari del Reddito di Cittadinanza disoccupati . E, per questo, possono scegliere l’ente da cui farsi seguire.

Definizione dell’AdR

  • In particolare, l’Anpal, definisce “l’assegno di ricollocazione (AdR) , come uno strumento che aiuta i beneficiari ad aumentare le probabilità di ricollocarsi nel mercato del lavoro. Questo, consiste in un importo spendibile presso chi fornisce servizi di assistenza intensiva e personalizzata, per la ricerca di occupazione. Quali : centri per l’impiego o enti accreditati ai servizi per il lavoro.
  • Ne consegue che: il destinatario dell’assegno, potrá scegliere liberamente da chi farsi assistere.
  • Quindi, il centro per l’impiego o l’operatore accreditato scelto, assegnerá un/a tutor, che affiancherá la persona con un programma di ricerca personalizzato e intensivo; volto a trovare nuove opportunità di impiego ad hoc.

L’assegno

  • “L’importo dell’assegno – precisa l’Anpal – non viene riconosciuto alla persona disoccupata; ma all’ente che fornisce il servizio di assistenza alla ricollocazione; e solo se la persona trova lavoro. Il suo importo, oscilla tra l 250 e le 5.000 euro. Questo in virtú del tipo di contratto di lavoro attivato . E del grado di difficoltà occorso per ricollocare la persona disoccupata.
  • Le tipologie di contratto interessate sono: il tempo indeterminato, compreso l’apprendistato; ed il tempo determinato, maggiore o uguale a 6 mesi (3 mesi per Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia)”.

La normativa

  • L’ entrata in vigore del decreto-legge 28 gennaio 2019 n. 4;  nella prima fase di applicazione della disciplina istitutiva del reddito di cittadinanza; e, comunque fino al 31 dicembre 2021, prevede, per l’appunto, l’erogazione di un assegno di ricollocazione al beneficiario che stipula il Patto per il lavoro. In particolare, la delibera Anpal n. 23 del 13.12.2019 , ne disciplina modalità operative ed ammontare. Tra l’altro secondo l’Anpal “Uno specifico Assegno di ricollocazione (AdR Cigs) – è previsto per tutti i lavoratori coinvolti negli accordi di ricollocazione ; finiti in cassa di integrazione guadagni straordinaria, per riorganizzazione aziendale o crisi.

Leggi : Inps;

Share this:

WhatsApp chat