Crea sito

San Francisco mette al bando le e-cigarettes

image_pdfimage_print

San Francisco dice no alle e-cigarettes

San Francisco inibisce uso e vendita di e-cigarette. Vediamo meglio i dettagli del provvedimento.

  1. Il Fatto– Il 26 Giugno 2019, Il Comune di San Francisco, dice no alle e-cigarettes. La città americana, è la prima ad avere preso un provvedimento così drastico.
  2. Il motivo– Fare i conti con la diffusione delle sigarette elettroniche tra gli adolescenti, era troppo doloroso. Per questo, i Consiglieri Comunali, hanno ritenuto doveroso dare un segnale forte di disapprovazione.
  3. L’entrata in vigore della delibera- Il Sindaco comunque, ha 10 giorni di tempo per vagliare ed eventualmente , modificare, il contenuto della decisione. Questa dopo il via libera entrerà in vigore entro tempi brevi. Si contano infatti circa sei mesi dal giorno dell’ok. Ne deriva dunque, che per tutto il tempo che rimane , l’America guarderà San Francisco con il fiato sospeso.
  4. La delibera– Per fare il punto dunque, il provvedimento del Comune per prima cosa, vieta la vendita di tutti i tipi di prodotti adatti a vaporizzare la nicotina. Questo, sia nei negozi al dettaglio , che negli shop on line.
  5. Duro colpo al brand Jull– La decisione inoltre, colpisce duramente Juul: il principale marchio dell’industria delle e-cigarettes. Che ha sede proprio a San francisco.
  6. Eccezioni– In base alle nuove disposizioni del Comune quindi, le sigarette e gli altri prodotti al tabacco, restano legali. Come la marijuana a scopo ricreativo.

Leggi :Categoria:diritti-dei-consumatori;

articolo in formato voce

Share this:

WhatsApp chat