Bigiotteria in metallo:allarme consumatori

Bigiotteria out:allarme in Milano

Bigiotteria prodotta in Cina e rivenduta in Italia. Quel composto chimico dalla portata sospetta! Leggi il dettaglio!

  • Saluti iniziali– Buon Giorno e ben trovati miei cari amici. Come annunciato nell’articolo precedente, le premesse ci osno tutte. Difatti, mentre l’estate va avanti, noi riprendiamo il nostro contato. Ed in forza dello stesso, oggi ho per voi una notizia davvero curiosa.
  • La notifica– In data 07/08/2019, l’Italia notifica al sistema Gras Rapex, una contravvenzione.
  • La Direttiva CE– la norma violata è l’articolo 12 della direttiva 2001/95/CE.
  • Il prodotto– Il bene oggetto della comunicazione, è un anello di bigiotteria in metallo. Più in particolare: un anello in vetro e acciaio Inox. Taglia 16, Modello Cubic Zirconia, Stainless, Steel.Marchio: Bijou Brigitte. Dal valore di euro 12,90. E prodotto in Cina.
  • Il modello– Il Codice del metallo è Cod. E02010.798.001/ Cod. a barre 4 049077 078365
  • Come si presenta– La confezione che contiene l’anello, all’esterno, si compone di un cartoncino nero pieghevole in 2 parti.
  • L’allarme– la notizia, proviene dall’azienda Bijou Brigitte, con sede legale in Milano
  • Il pericolo– Più in dettaglio: l’azienda citata, segnala un rischio .Ovverosia: il nichel contenuto nell’anello è a rischio allergia. Difatti, un contatto prolungato tra l’anello e le dita, potrebbe provocare reazioni allergiche violente.

Le analisi

  • Gli accertamenti- La tesi della reazione allergica, è supportata dall’analisi dell’ARPA Piemonte. Che ha riscontrato sull’anello, un tasso di cessione superiore al limite previsto:dall’allegato XVII del regolamento Reach.
  • Le misure volontarie– La Bijou Brigitte, il 12/06/2019, ha ritrato il lotto in questione.
  • Le conseguenze del fatto– Purtropppo però, questo non è stato sufficiente. Perchè la comunicazione dell’occorso in Procura, ha determinato, l’apertura del procediemnto n° 1346/19 RG MOD 21.
  • Il ritiro della notifica -Ovviamente: qualora la notifica dovesse essere impugnata,davanti all’autorità giudiziaria, con successo, la Gras Rapex, la cancellerà dal sistema.
  • Conclusioni– Tutti i soggetti allergici quindi, qualora avessero acquistato un anello di marca e modello indicati, non lo indossino! Anzi lo restituiscano al rivenditore. Chiedendo la resa del prezzo d’acquisto. Per permettervi di riconoscere il manufatto, di seguito si allega una foto che lo ritrae.

Leggi anche: Ennesimo richiamo dal mercato di movart;

articolo in formato voce

spot articolo