Crea sito

Suicida per una foto hard:dov’è il progresso?

image_pdfimage_print

Suicida per una foto hard:un altro dramma che si poteva evitare.

Un cinquantenne si suicida per un ricatto hard.Vediamo le dinamiche del triste episodio.

  1. Il caso– Un cinquantenne si suicida a Nuoro.Vittima di un ricatto a sfo do erotico,non sopporta la vergogna.
  2. Il motivo– Una donna,riesce a fare uno screen da una videochiamata. Dopo averlo messo a suo agio,approfitta di un momento di debolezza e gli strappa uno scatto intimo.
  3. Il ricatto – dopo qualche giorno ,la signora inizia a ricattare l’uomo.Per ottenere dei favori,lo minaccia di diffondere lo scatto online.
  4. La ribellione-Ma il ricattato non ci sta!Sta molto male.É a pezzi.Ma non scende a compromessi.
  5. Il ricovero- purtroppo peró é un momento molto delicato per i suoi nervi.Tenta il suicidio,una prima volta,a casa.Urge sostegno psichico.E allora viene ricoverato in una casa di cura.
  6. L’addio- Durante il ricovero gli balena ancora l’idea.Un post di scuse agli amici,su Facebook.E addio.Si suicida.Per lo stupido scherzo di una persona,si stronca una vita nel fiore degli anni.Ma si puó?Questa volta é stata la vita di un uomo.Altre quella di ragazzine.Possibile che si odi cosí tanto la vita degli altri,da volergliela rovinare?
  7. L’appello– Ragazze/i,lo so che é difficile. Ma ricordate che tutti possono sbagliare.Nessuno é perfetto.Vi prego:denunciate.Per 10 che giudicano,c’è sempre 1 che comprende.Rivolgetevi a chi vi vuole bene e vi ama,per aiutarvi.Nessuno di chi vi ama,vi abbandona.Chi ama,rimprovera, amorevolmente ed in privato.Ma non lascia soli.E nessuno é mai solo veramente!Basta guardarsi intorno.
suicida-foto-hard
suicida-foto-hard
articolo in formato voce

Pedopornografia:il cancro che distrugge!

Share this:

WhatsApp chat