Crea sito

Santa Famiglia di Gesú:la festa

image_pdfimage_print

Santa Famiglia di Gesú: la festa della famiglia

Santa Famiglia di Gesú. Una festa per ricordare quanto Dio ami la famiglia e di come interviene per preservarne l’unità

  • Santa Famiglia di Gesú. Un giorno di festa che la Chiesa celebra leggendo il secondo capitolo ( v. 13-15; 19-23) del vangelo di Matteo. Il Vangelo di Matteo , accanto a quello di Luca , ci parla infatti, dell’infanzia di Gesú. In queste pagine peró, narra di particolari che Luca invece tace. Ovvero ci descrive l’incontro tra Gesú ed i Magi e la Fuga verso l’Egitto.
  • In particolare ci spiega che partiti i Magi, un Angelo del Signore apparve in sogno Giuseppe . Dicendogli : ” Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggì in Egitto. Infatti Erode cerca il Bambino per ucciderlo”.
  • Erode il Grande dunque vuole attentare alla vita di Gesú. Per questo quindi, Dio decide di intervenire per salvare la famiglia di Gesú, Giuseppe e Maria.
  • E come fa? Con il sogno.

Il Sogno

  • Nella cultura Giudaica, cosí come si evince dai commentari ebrei della Genesi, si parla dei ” tre sessantesimi”. Cioé dei tre surrogati con cui Dio si rivela. Il Sessantesimo della morte; il sessantesimo della profezia ed il sessantesimo del mondo a venire.
  • Il sessantesimo della morte é il sonno;
  • Il sessantesimo della profezia é il sogno;
  • Mentre il sessantesimo del mondo a venire é il sabato;
  • La Bibbia dunque interpreta il sogno come un surrogato, una piccola parte della profezia. Difatti, visto che dall’esilio in Egitto al ritorno in patria i grandi Profeti di Israele erano scomparsi, Dio decise di comunicare col popolo con altri mezzi. Il sogno appunto é uno di questi .
  • In queste pagine di Matteo dunque, ricorrono 3 sogni. Che testimoniano l’arrendevolezza di Giuseppe alla volontà di Dio. Giuseppe, in effetti, riceve le rivelazioni Dio in sogno. La prima di tutte ha funzione soteriologica. Avviene cioé per Salvare Gesú. Il secondo sogno invece annuncia una salvezza speciale: evitare l’assimilazione dei costumi d’Egitto. Morto Erode, infatti Gesú non puó rimanere in Egitto. Deve tornare nella terra d’origine. Ecco quindi che un angelo appare di nuovo a Giuseppe dicendogli: ” Alzati , prendi con te il bambino e va nella terra di Israele. Sono morti infatti, quelli che cercano di uccidere il bambino.” Ma Giuseppe ha paura. Viene a sapere infatti, che al posto di Erode , regna il figlio Archelao. Pensando che il figlio sia spietato come il padre, non vuole tornare ad Israele. Ecco allora il terzo sogno .In questo un angelo rassicura Giuseppe; che quindi ritorna a Nazareth.

Conclusioni

  • In queste pagine di Vangelo dunque scopriamo che Giuseppe é molto attento alla volontà di Dio. I sogni in fondo, sono il modo con cui Egli si rivela, quando si smette di porre difese nei confronti dell’altro. E se vogliamo é anche l’unico modo con cui ancora oggi le nostre famiglie possono accogliere la volontà di bene di Dio, verso loro. Ovvero: un modo per pensare che come per la Santa Famiglia anche per tutte le altre famiglie c’é quel sogno di salvezza che proviene da Dio.

Leggi anche: L’ora-di-religione;

Share this:

WhatsApp chat