Crea sito

RC Auto, dal 2 Luglio nuove norme

image_pdfimage_print

RC Auto , dal 2 Luglio entrano in vigore nuove disposizioni

RC Auto , dal 2 Luglio entrano in vigore nuovi obblighi per le Assicurazioni

  • Il 2 Luglio é una data molto importante per le Assicurazioni. Da quel giorno in poi infatti, entrano in vigore nuove norme da rispettare; che incidono direttamente sul premio assicurativo. Cerchiamo di capire di cosa si tratta.
  • Il 17 Giugno 2020 il Mise, ha emanato il decreto che ne regola la materia .
  • Il decreto, in particolare, stabilisce : le condizioni di base del contratto di assicurazione obbligatorio sulla responsabilità civile; derivante dalla circolazione di veicoli; e le condizioni aggiuntive, ovvero : quelle che in genere determinano il corrispettivo da pagare; cioé il premio.

Le condizioni aggiuntive

  • Le condizioni aggiuntive all’assicurazione di base nella specie, hanno una grande influenza sul premio. A seconda delle loro caratteristiche infatti, possono determinarne sia la diminuzione chel’ aumento.

Disposizioni obbligatorie del contratto

  • L’ unica parte obbligatoria del contratto assicurativa; e quindi, comune a tutti i contratti assicurativi, indipendentemente dalla compagnia assicurativa contrarnte; è la parte relativa alla assicurazione RCA; quella senza la quale non si è coperti in caso di incidente; e senza la quale è illegale circolare.

Le altre voci

  • A questa, poi, si aggiungono tutte le voci aggiuntive: dalla tutela legale ; alla garanzia cristalli; dall’assistenza stradale agli eventi naturali.
  • E , come accennato, sono queste le voci che determinano il premio totale. Spesso si tratta di garanzie che al cliente non servono; o che il cliente non sa nemmeno di avere nel contratto. Senza considerare che, spesso, le assicurazioni contengono clausole aggiuntive che offrono ulteriori garanzie; ma facendo lievitare il prezzo.

Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze

  • Il  decreto del Mise  n° 54 del 2020, in definitiva, introduce alcune novità. Questo provvedimento infatti, prevede che: ciascuna impresa di assicurazione possa, in piena libertà, determinare: il prezzo del contratto base e delle condizioni aggiuntive; ma dovrà evidenziare la riduzione o l’aumento del premio di ciascuna polizza. Il decreto ancora, fa obbligo alle compagnie di assicurazione, di formulare l’offerta al consumatore; anche in rete, tramite il sito Internet della compagnia;
  • L’impresa assicurativa dovrà formulare l’offerta al consumatore utilizzando il modello elettronico predisposto dal Mise, in collaborazione con l’IVASS, l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni; e sarà un modello generico per tutte le imprese di assicurazione; in modo tale da garantire ai clienti delle assicurazioni: la possibilità di confrontare le varie offerte assicurative.
  • Il modello elettronico infatti, sarà standardizzato, con dentro anche tutte le possibili condizioni aggiuntive; e tutte le possibili clausole accessorie. Una nuova regolamentazione quindi, atta a favorire il cliente ; a garantire allo stesso cioé, di avere chiaro tutto ciò che sta per acquistare; oltre che di confrontare le offerte migliori.

Leggi Diritti-dei-consumatori;

Share this:

WhatsApp chat