Crea sito

L’INPS conferma il bonus agli aventi diritto

image_pdfimage_print

L’INPS invia le email di conferma della ricezione del bonus sociale

L’INPS inoltra agli aventi diritto le comunicazioni di accoglimento domande. Attenti alla mail.

  • L’ INPS invia a quanti hanno fatto richiesta la conferma della ricezione del bonus di 600 euro. In particolare, agli utenti che ne hanno fatto richiesta , in queste ore, sta arrivando la mail con la comunicazione dell’Istituto ; a conferma della ricezione.

Il testo della mail

  • Nella mail, si legge:
  • “Gentile utente, la sua domanda di indennità COVID19 è stata ricevuta dall’INPS con identificativo [numeroidentificato].
  • Conservi questa email; che è valida anche come ricevuta dell’avvenuta presentazione della domanda di indennità D.L. 18 del 17/03/2020.
  • Nel messaggio non è richiesta alcuna interazione con il sito dell’ ente. Bisogna, infatti, fare attenzione: lo stesso istituto, in un comunicato, segnala truffatori all’opera e tentativi di phishing: “In queste ore è partita una campagna di malware attraverso l’invio di SMS ; che invitano a cliccare su un link per aggiornare la propria domanda COVID-19; e inducono ad installare una APP malevola. A riguardo, si informa che tali SMS non sono inviati dall’Istituto di previdenza nazionale. Eventuali SMS, che l’Istituto dovesse inviare non conterranno link a siti web. L’unico accesso ai servizi Inps è dal sito istituzionale www.inps.it.

La bufala

  • Qualche giorno fa, lo stesso istituto, ha smentito la bufala del bonus studenti nel cosiddetto “Decreto Cura Italia”. “Sta girando in queste ore sui social una fake news che, utilizzando impropriamente il logo dell’Inps, invita gli studenti;di età compresa fra i 15 e 20 anni; a fare domanda entro il 3 aprile; per avere un indennizzo di 600 euro mensili; per ogni mese del periodo di quarantena. In proposito , si precisa , che nel Decreto Cura Italia non è previsto alcun bonus in favore di studenti. Si ricorda che le uniche informazioni ufficiali si trovano sul sito istituzionale dell’Istituto, www.inps.it”.

Share this:

WhatsApp chat