Crea sito

La tutela del lavoratore divenuto inabile al lavoro

image_pdfimage_print

La tutela del lavoratore divenuto disabile:Diritto Comunitario

Cosa succede ad un lavoratore divenuto inabile al lavoro? Quale legislazione tutela meglio questa posizione? Diritto Interno o Comunitario?

  • Il caso Un lavoratore di un’azienda italiana, subisce una menomazione fisica a causa di un incidente. Per questo, non può svolgere più le mansioni per cui era stato assunto. Morale della favola(si fa per dire),viene licenziato.
  • La domanda E’ giusto che il lavoratore, che ha subito una menomazione fisica o psichica, debba essere licenziato in tronco?
  • La normativa di riferimento In questo caso, si deve tenere in considerazione: la Direttiva Comunitaria n°78/2000/CE, relativa alla parità di trattamento, in materia di occupazione.
  • Il principio di diritto La Corte di Cassazione, con sentenza n° 06798/2018, individua il principio di diritto applicabile al caso concreto. E dice che: il licenziamento per sopravvenuta inidoneità fisica del lavoratore, è legittimo, solo se il datore di lavoro, ha verificato, la possibilità di far lavorare il lavoratore in altri ambiti organizzativi dell’azienda. Pertanto il datore di lavoro può licenziare il lavoratore, solo dopo aver valutato la possibilità di adibirlo ad altre mansioni.
  • Il principio di diritto La Corte di Cassazione, con sentenza n° 06798/2018, individua il principio di diritto applicabile al caso concreto. E dice che : il licenziamento per sopravvenuta inidoneità fisica del lavoratore, è legittimo, solo se il datore di lavoro, ha verificato, la possibilità di far lavorare il lavoratore in altri ambiti organizzativi dell’azienda. Pertanto il datore di lavoro può licenziare il lavoratore,solo dopo aver valutato la possibilità di adibirlo ad altre mansioni.
tutela-lavoratore-disabile
articolo in formato voce

Share this:

WhatsApp chat