Crea sito

Italia:albanese condannato per spaccio, chiede di rimanere nel Paese, per crescere i figli

image_pdfimage_print

Italia:uno spacciatore albanese, chiede di rimanere nel Paese, per allevare i figli

Un albanese condannato per spaccio di sostanze stupefacenti, chiede di rimanere in Italia, per crescere i figli.Vediamo se può essere autorizzato.

  • Il caso– Due coniugi albanesi, chiedono al Tribunale per i Minorenni dell’Abbruzzo,di rimanere in Italia.Vorrebbero accudire i figli, sino al raggiungimento della loro indipendenza economica.Il padre però, è stato condannato più volte per spaccio di stupefacenti ed estorsione.E non ha più il permesso di soggiorno
  • Motivi della domanda I coniugi, ritengono, che i figli hanno bisogno di loro, per crescere in un ambiente sereno.Senza mamma e papà infatti potrebbero andare incontro a brutte esperienze.
  • Note procedimentali– La Prima Sezione Civile,con ordinanza n° 29802/18,trasmette la questione alle Sezioni Unite.La ritiene materia delicata infatti.
  • La Questione– Il comportamento del genitore-straniero, che viola la legge e che per questo deve essere espulso dall’Italia, può influire sul provvedimento del Giudice del Tribunale per i Minorenni?
  • Il quadro normativo– L’articolo 31,comma 3 del Testo Unico Immigrazione,s’intitola: “Disposizioni a favore dei minori”.E recita:“Il Tribunale per i Minorenni,per gravi motivi connessi con lo sviluppo psicofisico,tenuto conto dell’età e delle condizini di salute del minore che si trova nel territorio italiano,può autorizzare l’ingresso e la permanenza del familiare per un periodo di tempo determinato.Anche in deroga alle disposizioni del Testo Unico Immigrazione.”
  • Il principio di diritto – La Corte di Cassazione,a Sezioni Unite,con la sentenza n°15750/19, afferma il principio di diritto applicabile in materia.E dice che:in un caso delicato come la presenza di un minore, è di fondamentale importanza curare i suoi interessi.Così come altrettanto importante è però,garantire la sicurezza del paese.Quindi :se un genitore-straniero che andrebbe espulso per motivi di sicurezza, chiede di rimanere in Italia, per crescere i figli,sarà il Giudice a valutare il da farsi.Facendo valere,secondo i casi: o l’interesse del minore o la garanzia della sicurezza del Paese.
articolo in formato voce

Share this:

WhatsApp chat