Crea sito

Insegnante di religione,truffa incapaci

image_pdfimage_print

Insegnante di religione, circuisce incapaci

Insegnante di religione circuisce persone disturbate, con riti esoterici. E li deruba. Il dramma dei malcapitati

  • Un insegnante di religione di Messina, di 59 anni, circuiva anziani e persone incapaci ,con riti esoterici. Per questo, i finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria l’arrestano.
  • La donna, nata a Reggio Calabria, é accusata di circonvenzione di incapace. In particolare, gli inquirenti, hanno scoperto che la discente é entrata nella disponibilità di diversi immobili in Calabria ed in Sicilia.Inoltre, frequentava con cadenza costante, luoghi di carità. Quali: mense dei poveri, chiese, soggiorni della Caritas e case di riposo.
  • In particolare, l’insegnante, con la scusa della sua professione, avvicinava le persone psicologicamente deboli. E incapaci. Derubandole.
  • I finanzieri, perquisendo gli immobili, hanno scovato l’indicibile. In dettaglio, le forze dell’ordine hanno rinvenuto istruzioni per praticare riti magici. Dai risvolti a dir poco fuori dalla mente di Dio. Risaltano dunque, indicazioni di rito magico, per rimuovere le vibrazioni negative delle case. Ovvero: una corazza di protezione, con simbologia del settore. Un captatore tri- sensore e un talismano che assicurerebbe protezione duratura.
  • La dama di carità inoltre, deteneva una signora anziana, in condizioni fisiche e psichiche precarie. Ed un reggino di 43 anni, incapace di autogestirsi. I due reclusi quindi, vivevano tra i rifiuti. In stato di abbandono . Ed in pessime condizioni igienico sanitarie. I finanzieri pertanto, hanno riferito che le 2 persone vivevano come detenuti. Questo, perché da un lato l’anziana era impossibilitata a muoversi. Dall’altro l’uomo, era affetto da disturbi psichici. E pensava di essere ricercato dalle forze dell’ordine. Motivato ovviamente dalle affermazioni dell’insegnante. Che lo aveva convinto di essere ricercato dalla Polizia. E che l’unico rifugio possibile era giustappunto la sua abitazione.

Conclusioni

  • Concludendo ,l’operazione dei finanzieri, denominata “i samaritani” non a caso, svela una realtà inquietante. Al di lá della circostanza piú grave, che é l’approfittarsi di soggetti psicologicamente deboli,io dubiterei anche della conoscenza della donna. Colpisce infatti, come chi dovrebbe dare precedenza a Dio, attribuisca invece importanza ai riti magici. Dando rilevanza cosí, a tutto, tranne che all’Altissimo.
articolo in formato voce
spot articolo

Vuoi pubblicizzare un articolo? Contattami e scriverò un articolo di presentazione.

Leggi anche: Frequenta corso sanitario fasullo e si suicida

Share this:

WhatsApp chat