Crea sito

Ghiaccio a rischio microbiologico

image_pdfimage_print

Ghiaccio si attira il richiamo

  • Ghiaccio alimentare sospetto. Pronto, é l’allarme. Doveroso, il richiamo. Quando qualcosa non torna, il ritiro é d’obbligo
  • Quello strano allarme Ghiaccio alimentare – Il Ministero della Salute, lancia l’allarme il 23 Settembre 2019. E c’è da stare davvero sul chi va la’, visto l’avviso. Difatti, se il ghiaccio ha le sue complicazioni, dobbiamo tenere gli occhi ben aperti.
  • La data In particolare, il 20 Settembre 2019, la ICE Cube Impianti S.r.l, invia al Ministero il modello di richiamo alimentare.
  • Il prodotto Questa volta, l’alimento coinvolto é il ghiaccio alimentare ICE Cube. Prodotto dalla ICE Cube Inpianti S.r.l. E di marca “ICE Cube”.
  • Le confezioni Il lotto oggetto del richiamo, é il numero LA 16/09/2021, per quanto concerne la serie di produzione. Esso si compone di confezioni di 2,5 Kg cadauna.
  • Tempi di conservazione Si tratta di buste aventi data di scadenza 16 Settembre 2019. Da consumarsi preferibilmente quindi, entro e non oltre quella data .
  • La causa Il Ministero della Salute, fa sapere che si é manifestato un rischio microbiologico. In dettaglio: l’Ice Cube S.r.l ,spiega questo.Il ciclo di produzione ha superato i limiti prescritti dal decreto 31/01.

Indicazioni di sorta

  • Avvertenze Le precauzioni che ciascun banco di vendita dovrebbe adottare, sono specificate nelle avvertenze riportate sul modello di richiamo. Di seguito vi riporto il testo. Senza tralasciare alcuna indicazione. Pertanto questo é quanto consiglia il produttore. “Vi chiediamo di isolare e bloccare la vendita di confezioni eventualmente ancora presenti presso i vostri magazzini. Del lotto segnalato: LA 16/09/21. E prepararli per un nostro successivo ritiro e sostituzione”.
  • Raccomandazioni Miei cari amici, so che quanto sto per chiedervi, risulta alquanto noioso.Ma in questi contesti repetita iuvant. É importante infatti, adottare ogni forma di precauzione, quando si tocca il tasto salute. Pertanto anche se quello che si dice in questi casi sembra scontato , io lo rendo esplicito comunque e a chiare lettere. Quindi tutti i consumatori, che per puro caso, dovessero aver acquistato una delle confezioni del lotto LA 16/09/21, non utilizzino il ghiaccio.Lo restituiscano quindi, al punto vendita. E questo non senza chiedere la resa del prezzo.

Leggi anche:Molino Zanone:quella farina di ceci sospetta;

articolo in formato voce
spot articolo

Share this:

WhatsApp chat