Crea sito

Fatture prescrivibili in 2 anni: l’Arera dice si!

image_pdfimage_print

Fatture acqua, luce e gas : l’Arera interviene sulla prescrizione

Fatture e prescrizione: comunicato stampa Arera

  • Bollette acqua ,luce e gas. Il 27 Maggio, l’Arera, dirama un comunicato stampa. Ed annuncia l’integrazione della legge di bilancio 2020.
  • Milano – 27 Maggio 2020. L’Area interviene sulla prescrizione delle fatture di acqua luce e gas. E ne decreta la prescrizione, a decorrere dal 1 Gennaio 2020, in due anni. Il comunicato é disponibile anche online; ed é raggiungibile direttamente dalla home page del sito istituzionale dell’Autorità Garante. In ogni caso, per comodità del lettore, si riporta integralmente in testo nella sezione qui di seguito.

Testo integrale delibera

  • 《Dal 1° gennaio 2020 i clienti di energia e gas; e gli utenti del servizio idrico integrato; appartenenti alle tipologie indicate dalla legge e dalla regolazione vigente; possono “in ogni caso” eccepire: la prescrizione per importi fatturati; relativi ai consumi più vecchi di 2 anni.
  • La novità, introdotta dalla Legge di bilancio 2020 (n. 160 del 2019); viene oggi integrata da ARERA ;nel quadro regolatorio complessivo; adeguando l’informativa ai clienti e agli utenti; che venditori e gestori, devono inserire all’interno delle fatture; anche in caso di procedure di messa in mora collegate; nonché in caso di risposta ai reclami scritti dei clienti e degli utenti in merito.

Prima della normativa

  • 《Prima della novità normativa introdotta dalla Legge di bilancio 2020, la prescrizione per i consumi; relativi a periodi superiori ai 2 anni; veniva esclusa nei casi in cui la mancata o erronea rilevazione dei relativi dati; derivasse da un’accertata responsabilità dell’utente.
  • Per garantire la trasparenza; i venditori e i gestori; erano già tenuti a emettere una fattura separata contenente esclusivamente: gli importi per consumi risalenti a più di 2 anni; oppure; in alternativa ; ad evidenziare tali importi: in modo chiaro e comprensibile all’interno di fatture che contenessero anche importi non prescrivibili.
  • I venditori e i gestori sono tenuti; in ogni caso; ad informare i clienti e gli utenti :della possibilità di eccepire gli importi più vecchi di due anni; fornendo un modulo che faciliti la comunicazione della volontà di eccepire la prescrizione ;da rendere disponibile anche su sito internet e negli sportelli al pubblico; e i recapiti cui inviare la richiesta.
  • Le delibere sono in via di pubblicazione sul sito Arera》.

Leggi:Diritti-dei-consumatori;

Share this:

WhatsApp chat