Crea sito

Case di riposo mal gestite

image_pdfimage_print

Case di riposo finite nel mirino degli inquirenti

Case di riposo gestite senza cura. Finisce nel mirino degli inquirenti il rappresentante legale. E scattano le misure cautelari.

  • Le accuse * Abbandono di persone incapaci, struttura ricettiva e personale inadeguato;oltre che false dichiarazioni. Queste sono le accuse, con cui i NAS di Sassari, hanno applicato la misura cautelare di: divieto temporaneo di esercitare determinate attività professionali o imprenditoriali.
  • Le indagini * In particolare: i carabinieri di Sassari, hanno operato, coordinati dal Procuratore Capo Dottor Capasso. E dal Sostituto Dottoressa Corbelli della Procura della Repubblica di Tempio Pausania. Pertanto,al termine delle indagini, i militari hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, nei confronti di una struttura ricettiva per anziani. Inoltre, hanno applicato la misura cautelare del ” divieto temporaneo di esercitare determinate attività professionali o imprenditoriali. Nella specie, il destinatario della misura , é il titolare della struttura.
  • L’indagato* Come accennato quindi,il titolare della struttura, é indagato per abbandono di persona. Oltre che per aver alloggiato anziani non autosufficienti. Non tenendo conto: della struttura e del personale impiegato. Ed anche per aver rilasciato false dichiarazioni,al momento della richiesta di autorizzazione dell’attività di una comunità integrata. Sebbene in definitiva, fosse sprovvisto di idoneo titolo abilitativo.

Attivitá

  • Origini delle attività di controllo* L’ indagine di cui sopra, comunque,nasceva nel mese di Aprile 2019. Con il fine di verificare lo standard dell’offerta socio assistenziale del territorio. Questa in realtà, é parte integrante di continui controlli e verifiche che periodicamente i NAS eseguono nel corso di attività istituzionali.
  • Riflessioni* Bramosia di denaro e arrivismo.Le malattie che sempre piú di frequente infettano la nostra società , sono responsabili degli eventi piú nefasti. In alternativa infatti, cosa altro potrebbe muovere un individuo che invece di creare distrugge? Cioé, come puó altrimenti definirsi chi , senza farsi scrupolo, attesta false dichiarazioni per aprire un lager? Con quale coraggio infatti, se cosí é stato, si puó accogliere un anziano in una struttura non idonea? E senza personale specializzato? Una persona anziana effettivamente, entra in una casa di cura,perché si presuppone ci siano persone qualificate che le accolgono. Non dei tecnici improvvisati!

Leggi :Truffa all’Inps:5 arresti;

spot articolo

Share this:

WhatsApp chat