Crea sito

Arera, no a sospensione luce e gas ai morosi

image_pdfimage_print

L’Area interviene sulla sospensione di luce e gas ai morosi dal 10 Marzo al 03 Aprile.

L’Arera corre incontro ai morosi. No a sospensione luce e gas. Un fioca luce in fondo al tunnel.

  • Sono ore decisive queste. Sia per la salute , che per i debiti degli Italiani. Pertanto, sino a quando il Governo non varerà un decreto per far fronte alle questioni economiche e debitorie dei cittadini; provano ad intervenire gli enti responsabili.
  • É in questo clima dunque, che l’Area delibera un provvedimento di fondamentale importanza; proprio per le fatture insolute di luce e gas. Che se non pagate, fanno diventare il debitore moroso. L’arco di tempo preso come riferimento é 10 Marzo – 03 Aprile. Il termine coperto dal DPCM del 09/03/2020. Il provvedimento di misure urgenti, previsto per il contegno dei contagi da coronavirus.

La decisione

  • L’Arera, alla luce di queste considerazioni preliminari , ha preso una decisione molto importante. Che, senza dubbio, si é guadagnata il plauso di utenti ed associazioni di consumatori. I quali, molto presumibilmente, auspicano interventi simili anche in altri settori delicati come luce e gas.
  • In particolare , l’ Ente , ha deciso che tutti quelli che risulteranno morosi, tra il 10 Marzo ed il 03 Aprile, non subiranno la sospensione delle forniture.

I termini

  • Nella specie dunque, la delibera dispone la sospensione della mora scattata nei giorni tra il 10 Marzo ed il 03 Aprile 2020; di tutte le forniture di luce acqua e gas.
  • I fornitori quindi, non potranno togliere: l’acqua, la luce ed il gas; né alle famiglie, né alle piccole imprese . Le quali per i più svariati motivi, si trovano in stato di morosità; cioè: non hanno pagato una o più bollette

Il conto di gestione straordinario

  • Nello stesso provvedimento, Arera ha istituito un “conto di gestione straordinario”; che dovrà finanziare le iniziative, a sostegno dei clienti di luce, gas e acqua; connesse all’emergenza Coronavirus. La cassa, spiega Arera, “può utilizzare le giacenze disponibili presso gli altri conti di gestione per un importo fino a un miliardo di euro”. Nel frattempo sta circolando una bozza sul decreto legge per le misure economiche a favore di famiglie e imprese; nella quale è previsto un intervento sugli oneri di sistema per alleggerire le bollette dell’energia.

Leggi: Diritti-dei-consumatori;

Share this:

WhatsApp chat