Crea sito

App inutilizzate? Cancellale!

image_pdfimage_print

App inutilizzate? Ecco perché devi cancellarle

App inutilizzate? Tutti i problemi che possono crearti, se dimentichi di averle e non le cancelli

  • Ecco, ci siamo! Controlli la home e trovi diverse applicazioni che non usi da tempo. Quindi, ti assalgono i dubbi: “Che faccio, le lascio o le cancello? E se poi mi servono”.
  • Se ti sei trovato almeno una volta in questa situazione , non preoccuparti. Sei nella media. Le tue infatti sono domande che hanno sfiorato e che sfiorano la mente di tutti o quasi.
  • Per questo allora, prima di decidere cosa fare, leggi qui cosa puó combinare un’app dimenticata.
  • Un’applicazione non utilizzata non é per nulla innocua. Difatti, influisce sulle prestazioni del dispositivo, mettendo a rischio privacy e sicurezza dei dati. I possibili problemi sono tanti. Da un calo delle prestazioni generali del device. A rischi consistenti per la sicurezza dell’intero dispositivo. Difatti, per quanto il dispositivo che stai usando possa essere di ultima generazione e con un hardware ben funzionante. Ogni app installata, anche se inattiva, usa una parte di queste risorse.
  • Molto spesso infatti, oltre ad occupare spazio inutile, queste app, all’avvio, lanciano un servizio che ruba inutilmente memoria RAM. E quando lo spazio di archiviazione sta per finire, poi, le prestazioni di tutte le app installate decadono. E questo vale sia per il device Android che per lo Ios.
  • Comunque, ogni app che installiamo di solito, richiede una gran quantità di autorizzazioni per funzionare. Come accesso alla memoria di archiviazione, alla fotocamera, alla posizione geografica. ..E quando diventa inattiva, c’è il rischio che senza motivo raccolga i dati sul nostro uso dello smartphone. E che attraverso il servizio di background li invii ai server dello sviluppatore.
  • Questo significa regalare i nostri dati in cambio di nulla, perché non stiamo realmente usando l’app.
  • Ma il rischio piú grave che si corre comunque, deriva dalle app inutilizzate, che si aggiornano automaticamente in background. Purtroppo puó capitare che dopo l’aggiornamento diventino piene di virus. Questo, perché gli hacker la programmano cosí. Ovvero, prima rilasciano una app pulita e poi inseriscono un virus nell’aggiornamento.

Leggi Categoria:tecnologia-fatale;

spot articolo
articolo in formato voce

Share this:

Share this:

WhatsApp chat